6/01/2019
Ghiaccio, Inox e riflessioni
Cogne - condizioni Valeille

Con Federico Miorelli e Nicolas Meli il 3/1/2019 abbiamo riattrezzato le soste di Vertigine di Porcellana con catene Inox e spit inox da 10x90mm. Di seguito la relazione. Le condizioni della colata sono al momento ottime. Leggete la scheda tecnica per eventuali commenti sulla sicurezza della colata.

Tengo però a specificare che il fatto che vi siano delle soste nuove (sostitutive ed integre, e non aggiuntive!) non deve dare adito a trascurare il buonsenso e la sicurezza che si dovrebbe avere durante una salita alpinistica sempre e comunque. Rimane cosa sbagliata e pericolosa appendersi alle soste in più e più cordate così come affrontare una cascata in più cordate sovrapposte. Ogni alpinista è quindi responsabile delle proprie azioni al di là delle soste nuove, che per quanto INOX, son sempre attaccate a della roccia, ovvero elemento naturale mutevole sotto l'effetto degli agenti atmosferici. La verifica dell'ancoraggio è quindi sempre d'obbligo. Esorto tutti i ghiacciatori appassionati che in questo periodo sono in crisi d'astinenza da ghiaccio e neve, di voler mantenere un livello di sicurezza adeguato, di non fare i "pecoroni" uno dietro l'altro perché su un sito c'è scritto che la tal cascata è buona o la sosta è nuova, ma di aprire gli occhi ed osservare con un pò di passione e spirito di avventura quello che li circonda. Ghiaccio ce n'é, e ce n'é per tutti nonostante la stagione sia magra: sulla guida di riferimento "Effimeri Barbagli ci sono quasi 500 pagine di cascate sparse in tutta la val d'Aosta. Quindi, scusate la conclusione forse polemica professionisti ed amatori, se vi fate male su una colata di ghiaccio perché ci sono già 10 cordate e voi siete la n.11 o se vi girano i maroni perché voi siete la n.11... non date la colpa all'acciaio INOX, ma svegliatevi prima la mattina . Troppo comodo voler le soste nuove, voler essere informati che ci sono, ma non voler gente tra i piedi e/o lamentarsi dell'affollamento. LE CASCATE NON SONO AD USO ESCLUSIVO DI NESSUNO!!!

Il lavoro che svolgo da anni nella cura, manutenzione e apertura di tanti itinerari è rivolto a tutto il pubblico, professionistico o amatoriale che sia. Se dedico tante giornate e migliaia di euro in materiale (di tasca mia) non è certo perché ho bisogno di un trapano per poter scendere da una cascata, ma perché sono conscio che il cascatismo, sopratutto in valle d'Aosta, è ormai una pratica assidua per migliaia di persone all'anno che vengono da tutta Italia e tutto il mondo. Vi sono ormai intere comunità valligiane che vivono su questa attività. Non possiamo certo vietarlo il cascatismo. Possiamo però cercare di rendere più sicure queste aree sovra frequentate. Se dedico giornate e soldi a fare il carpentiere è perché tengo alla sicurezza di tutti voi, e che tutti possano svolgere e godere di questa bella attività. Le opinioni sono opinioni e quindi opinabili. Questo è il mio pensiero. Quest'anno c'è stata anche nuovamente la limitazione dovuta alla nidificazione del Gipeto quindi l'area spicozzabile è leggermente ridotta. Torno quindi ad esortare tutti a praticare quest'attività nel massimo rispetto dell'ambiente, delle persone, degli animali e sopratutto della SICUREZZA!!! Inox non è = a sicurezza a priori. Clippare una catena è solo il risultato finale di moltissime valutazioni che devo aver fatto prima di arrivarci. Per concludere, mantenete vivo lo spirito di esplorazione, la passione, la voglia di scoprire, di imparare e di saper rinunciare. Se vi va buca una giornata perché siete andati a "mettere il naso" fuori dal coro sarà solo nuova esperienza e conoscenza; se il naso ve lo rompete perché siete la 9 cordata di 10 sulla cascata che avete letto essere certamente in condizioni sarà solo stupidità. A voi la scelta!

Per chiunque sia interessato ad avere informazioni e consigli sulle condizioni della montagna, rimango diponibile come sempre a rispondere alle vostre domande. Preferisco dedicare qualche ora del mio tempo affinché vi divertiate piuttosto che incontrarvi in difficoltà. Chi invece volesse essere accompagnato ed istruito su questa bellissima attività, può contattarmi privatamente. 

 

CONDIZIONI: In questi giorni in Valeille sono state percorse Pattinaggio Artistico, Hard ice in the Rock, Tuborg, Candelabro del Coyote, Chandelle Levure solo i primi tiri perché la candela non è ancora in buone condizioni, Vertigine di Porcellana, Etoile et Soleil dove le condizioni generali si presentavano sicure il 4/1, ma consigliabile solo per coloro che hanno un 5+ consolidato. Qualche cordata sul primo tiro di Cold Couloir che però è al momento sconsigliabile per le pessime condizioni della via.

ATTENZIONE: TUBORG è in condizioni sottili e la sosta del primo tiro è al momento raggiungibile solo tramite lungo tratto su teppe. Prende molto Sole, occhio agli orari.



Bellezza
   


  scarica la scheda tecnica